venerdì 4 maggio 2012

Perchè?

Ma serve veramente conoscere i  "perchè"?
Forse conoscere i perchè può servire in campo sceintifico (in campo teologico vengono bellamente censurati o risolti con una sola parola che non spiega un tubo "fede"), ma nella vita di tutti giorni non credo sia molto utile, anzi non generalizzo, a Me non sono utili.
Se son io che compio una qualsiasi azione so per certo che ha una sola spiegazione, in quel preciso istante mi sembrava la cosa più giusta da fare.
Se son gli altri a far qualsiasi azione, la cosa non mi riguarda o meglio non mi interessa sapere o capire il perchè. Lo hai fatto, al massimo posso preoccuparmi del come reagire non del perchè "tu" hai fatto.
Così come quando mi trovo ad affrontare un problema serio. E' normale che inizialmente mi chiedo "perchè?", ma dura pochissimo, la maggior parte delle volte non ho la risposta ed anche quando la ho non mi serve per risolvere il problema.
Problema = soluzione o impegno per risolverlo.... analisi del come risolvero nel minor tempo possibile, con il minor impego di forze possibile e nel modo più definitivo possibile (ed in questi momenti non guardo in faccia a nessuno..... i miei fini giustificano sempre i miei mezzi).
Se poi il "problema" è un'azione compiuta da una specifica persona, non mi interessa capire il perchè, lo ha fatto ed ora ci sono delle conseguenze... bene pensiamo alle conseguenze !!!
E con questa chiudo.... Che ognuno sia responsabile delle proprie azioni, ogni azione ha una conseguenza.
E questo lo applico anche a me stesso.

p.s.
Così..... mi andava di scrivere sta cosa... magari anche poco chiara a più ;)

9 commenti:

  1. il perché..come scrivi te è solo un imput, poi prevale l'istinto di sopravvivenza: ricavare il meglio per se stessi da data situazione.
    Le conseguenze..le vivo (se posso) col senno di poi, cercando di non piangere sul latte versato.
    Insomma tendo a vivere senza farmi tante menate :-)
    (ps. il discorso lo avrei fatto più ampio.. ma t'avrei fregato luce al post) :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considera che ho fatto già io un riassunto.... se scrivevo tutto veniva fuori una palla probabilmente poco chiara.
      Fregato luce....? E dove è il problema? Scrivo quasi sempre solo per me stesso :p E poi "la poratrice di luce" sei tu :p

      Elimina
    2. ah.. io sono la poratrice di luce.. :p
      ma che palla e palla.. ma mi faccia il piacere..

      Elimina
  2. Concordo sul fine giustifica i mezzi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..... e speriamo che non siano troppo affolati .... (i mezzi :p)

      Elimina
  3. Buffo.. capito qui proprio oggi che il mio capo mi ha detto "Se non porti soluzione al problema sei tu stessa parte del problema"....e io dopo un momento iniziale di IRA E ODIO nei suoi confronti alla fine l'ho trovata una soluzione... quindi , giusto..problema=soluzione e impegno per risolverlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di norma è una formula che funziona...... Certo...non tutto è risolvibile ;-)

      Elimina
  4. P.S. Fra l'altro vedo che usiamo lo stesso font per i titoli dei post... ;-)
    dirai e a me?
    Nulla così.. per dirne un'altra...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha ..... Allora non ho un cattivo gusto ;-)

      Elimina