giovedì 27 settembre 2012

...... anima boh

Tutt'altro oggi avevo voglia di scrivere... poi il parlare con alcune persone mi disorientà un po.....
Quindi non scrivo.... riporto solo....

P:
Come tutte le persone intelligente finisci per fuggire ad ogni definizione di te stesso

Boh:
Non so.... una cosa ho imparato a fare.... non autodefinirmi
questo si...
la frase a cui non rispondo.... è proprio.... "Come sei?"
boh.... sono come mi vedi
e quindi per ognuno una persona diversa

P:
Definizione esterna, hai quindi rinunciato?

Boh:
giusta osservazione
non lo so....


P:
Di cosa hai bisogno per questo?

Boh:
non ne ho idea

P:
Sei umiledi fronte alla tua enigma caro

Boh:
questa è difficile smile
Cioè?

P:
Che non cerchi di conoscere meglio i tuoi confini
Lasci la tua anima derivare liberamente


Boh
Li temo...credo .... Non sei la prima a farmi questa osservazione...recentemente






domenica 23 settembre 2012

.....esistono i carrelli chic

Le ore son passate piacevolmente.
Un po di chiacchiere, un pranzo all'ormai collaudato ristorante cinese e giornata che stava per volgere al termine.
Ma le soprese son sempre dietro l'angolo.
"Ti va di accompangarmi a prendere una cosa?"
"ok, dove andiamo?"
"Ad un negozio che sta ........."
"Ma ....sarà aperto a quest'ora?"
"Si.... ti pare che ancora è chiuso"
Pur trovandosi in una zona che conosco, non ero a conoscenza di questo negozio. Ma sinceramente la cosa era irrelevante.
Arriviamo davanti al negozio.. che ...naturalmente è........ chiuso.
Lei (io so' cecato se non porto gli occhiali) legge il cartello degli orari esposto fuori:
"Tra 10 minuti apre"
"Bene, aspettiamo"
Puntuale come un'orologio svizzero, dopo dieci minuti il negozio apre.
Scendiamo dalla macchina ed entriamo.
Non faccio in tempo a varcare l'ingresso che lei si dirige verso una pila di cestini in plastica.... ne prende uno, si avvicina ad un serie di.... ...... scheletri di carrelli?..... boh... insomma, fatto sta che nel giro di pochi secondi e con poche mosse sapienti, un perfetto carrello è fra le sue mani....
Mi guarda sorridente e soddisfatta.
"Mi piacciono questo carrelli... li trovo chic"
Indossa la sua faccia da schiaffi (..... io la definisco diversamente... ma quì non è carino) e con fare sicuro si dirige verso la prima fila di scaffali....
Ora.... due pensieri mi son balenati per la testa.....
- Un carrello?.... ma non dovevamo comperare UNA cosa?
- Ok..... ora so che esistono i carelli chic
Si gironzola per i vari  scomparti, commentando prodotti (supermercato biologico)..... molti dei quali a me sconosciuti.
Gira.... gira.... e gira.... e vedo che nel carrello c'è un solo prodotto... e noi ci stiamo dirigento verso la cassa.
Paga..... e va' verso l'uscita....
C'è qualcosa che il mio raziocinio non riesce a tacere.....
"Clà... scusa... ma.... hai preso il carrello, per prendere una sola cosa?"
Si gira... sorride...
"Certo, mi piacciono troppo questi carrelli, non potevo non prenderlo"
Scuoto la testa... e sorridendo mi dirigo verso l'uscita......

Donne...... non si finisce mai di imparare da loro....i carrelli possono essere chic... 




P.S.
Non ho resistito.... prima di uscire dal supermercato.... mi sono fatto ridare il prodotto... ho preso nuovamente il carrello ed ho DOVUTO immortalare ciò che i miei occhi avevano visto... ma che il mio misero cervello ancora non riusciva a comprendere :p





martedì 18 settembre 2012

06:54

La normalità era....
svegliarsi la mattina ad orari indecenti, che potevano variare dalle 05,00 alle 05,30 (E se mi dice bene vado a dormire a mezzanotte e mezza).
Caffè-Sigaretta-Caffè-Sigaretta in questo rigoroso ordine e solo dopo capire che forse stava per iniziare una nuova giornata. Deambulavo incosciente per casa, fino a quando non mi ritrovavo vestito e lavato in macchina, ora... cosa succedesse nel mezzo non ne sono sicuro... ma... puzzà non puzzavo, la barba a giorni alterni era fatta e non ero in macchina nudo.... quindi benissimo così.
Il tragitto da casa all'ufficio?.... altro inspiegabile mistero. Sono sicuro che se guardo l'orologio appena salito in macchina e sono le 06,45 arrivo probabilmente in orario.... altrimenti no.
Nel mezzo, son sicuro che c'è un benzinaio.... e tanta...tanta fila.... probabilmente un cd musicale nell'autoradio ascoltato a volume alto... arrivo con meno sigarette nel pacchetto (o cartine... perchè orami sono mesi che me lo faccio da me le sigarette).
Il tutto (3 ore circa).... rigorosamente in silenzio con elettroencefalogramma semi piatto .

Ora.... da qualche mese.... mi ritrovo a scrivere
06:54 : "famme ride de prima mattina .... è solo da te ;-)"
E il bello è.... che veramente rido prima.....

Grazie(e che cavolo... qualche volta lo dico io) anche per questo.


Oggi mi son svegliato con questa....


lunedì 17 settembre 2012

Un perfetto indossatore di maschere....

Non mi è mai piaciuto il carnevale e non ho mai amato travestirmi.
Perchè dover rendere evidente una cosa che giornalmente faccio?
Non mi son mai piaciuti i riflettori, lascio il palco agli altri, che la "regia" l'ho sempre trovata più interessante.
Spesso quando guardo gli "spettacoli" altrui mi viene da sorridere, noto le falle della recitazione e più che altro mi soffermo ad osservare il "pubblico", come reagisce, cosa nota, quanto tempo passa prima che inizi a pronunicare quelle due o tre paroline che indicano la fine....
BUGIARDO....
FALSO.....
INGANNATORE.....
IPOCRITA......
..... quando è così è ora che mi alzi, questo "spettacolo" è finito, il pubblico non ha gradito.
Ci sono dei giorni che in fondo vorrei sentir il mio "pubblico", pronunciare una sola di queste parole, ma non è così. Ognuno di loro adora il suo spettacolo, spesso cucito per loro, per la loro vita, per il loro modo di esser,  non hanno nessuna voglia di cambiarlo.
Ad ogni singolo spettatore una maschera.... una storia....da raccontare... un volto nuovo (o pescato da vecchi spettacoli) un nuovo personaggio.
Regista e attore.... con una maschera per tutti.
Lo "spettacolo" funziona talmente bene che quando cerco di spiegare che è solo finzione, che in fondo è solo un gioco di cattivo gusto.... lo spettatore di turno mi guarda.... sorride... e..... 
"Finiscila di fare il cretino.... te, si vede che sai mentire... ma ora si capisce che sei VERO, ora dici così...solo per farmi credre che........."
Ci rinuncio.....
Apro il mio armadio...ed appendo anche quest'altra maschera.

Perchè mi stupisco Io sono "Un perfetto indossatore di maschere" 





  

venerdì 7 settembre 2012

Prima o poi scendo anche io.....

Il mondo gira..... gira...... gira.....
Ed io sto qua a guardare, seduto sul mio comodo nulla.
Ogni tanto qualcosa attira la mia attenzione, come se d'improvviso questa stupida palla blu girasse più velocemente.
Ed allora che penso....
"ok ora salto su e mi faccio qualche giro anche io"...
 ma osservandola meglio mi rendo conto, che non gira nulla più veloce, son solo io che voglio vederla girar diversamente....
Torno a sedermi e a guardare....
Ma.... prima o poi scendo anche io .... ed allora so che sarà problema fermarsi....

P.S.
Non vi preoccupate... ho solo sonno ... e sto cercando di termi sveglio ;)


P.P.S.
Beh.... dopo un paio d'ore dal post ...ho almeno riportato a casa (più o meno sulle loro gambe) le donne....

giovedì 6 settembre 2012

Test

Dovevo fare tutto un'altro post.... ma non ho voglia (cavolo ho circa 5 post in bozze e non mi va di scrivere).
Quindi me so messo a fà sto Test:

Test dei Fiori Di Bach

Risultato:

Fiori più importanti:

Gorse: stanchi di combattere ma si tentano ancora delle altre vie.
Water Violet: si preferisce la solitudine non fidandosi degli altri.


Fiori di secondaria importanza, ma da valutare:

Red Chestnut: preoccupazione ansiosa per la salute delle persone care.
Hornbeam: stanchezza mentale, sindrome del lunedì mattina.
Mustard: cambiamenti d'umore improvvisi che fanno vedere tutto buio.
Wild Rose: apatia, svogliatezza soprattutto verso il quotidiano.
Vine: si vuole convincere, gli altri debbono eseguire.



P.S.
Ecco.... che succede ad uscire la sera.... con le persone "sbagliate" :p
P.P.S.
Clà .... se per sbaglio leggi.... sbaglaite è tra virgolette :p