giovedì 4 aprile 2013

Leggende metropolitane - L'uomo camaleonte

Questa mattina non avevo nulla di meglio da fare e mi son messo a leggere notizie idiote in giro per il web e mi son imbattuto in una classica "Leggenda Metropolitana".
Curiosa per diversi motivi.
Stranamente non vien fuori da new york o qualche città degli State, ma udite, udite.... da questa "mia" specie di città.
Altra stranezza (vabbè.... visto l'oggetto nulla o poco è strano), sembra riguardare un uomo (inteso come essere umano... e non qualche strano alligatore che vive nelle fogne di qualche strana città sempre degli stati uniti).
In pratica si narra di una di un tizio che è in grado di adattarsi all'ambiente (ok....ok... l'uomo lo fa da
sempre... ma aspettate) ed in particolare alle persone che lo circondano, modificando l'aspetto, il carattere i modi di fare a seconda della persona o al gruppo di persone con sui si relaziona.
Già questo mi stava facendo sorridere, poi proseguendo la lettura.....
Questo mutare però, non è per somigliare alla persona che si trova difronte, quanto a ciò che l'altro/a vorrebbe vedere o di cui ha bisogno.
Ora........ considerazioni... più che altro perplessità.
Ma cambia anche sesso?
Il suo aspetto non in copia quale è?..... cioè se lo si mette in una stanza buia da solo.... come diventa?
Se per sbaglio incontra un altro "essere" come lui.... con le stesse "capacità" (che poi... come fa legge nel pensiero?) che casino combinano?
Non c'è nulla da fare, riesco a farmi le domande pure sulle stronzate.



16 commenti:

  1. leggi meno! :D
    mi piacciono assai queste leggende, anche io cambio e divento verde quando mi arrabbio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ultimo che mi ha detto di leggere meno...... era un testimone di geova.... uhmmmmm :p

      Elimina
    2. ahaahah scherzavo!!! solo leggende :D

      Elimina
  2. Anche io sono così...l'uomo dalle mille personalità: a ciasuno la sua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti trasformi fisicamente?..... cambi anche sesso?.... mando da te quel "giornalista"? ;)

      Elimina
  3. Uno, nessuno e centomila versione metropolitana.
    Cerca di non perderti in rete, che se ne incontrano di storie "strane"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro Pirandello.... e figuriamoci "Vitangelo Moscarda" ;)
      Mi stai consigliando anche te di legger meno? ;)

      Elimina
    2. Questo, proprio io, non potrei mai dirlo.
      Ti consiglio di selezionare, però :P

      Elimina
  4. E' l'incipit che fa la differenza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah che non avevo nulla di meglio da fare? :p

      Elimina
    2. naaa, solo che ci si imbatte in quello che si cerca ;-)

      Elimina
  5. Credimi..ne conosco di gente così..un tizio che conoscevo si finse perfino gay per conquistare una ragazza ai tempi del liceo..peccato fosse veramente poco credibile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhmm. ... ok... mi sa che la parola leggenda. ... la tolgo :p

      Elimina
    2. no, altrimenti resta solo la metropolitana e la luce in fondo al tunnel potrebbe essere pericolosa.
      Va bene così.

      Elimina
    3. Concordo. ..... restiamo pure dentro sto tunnel..... quasi quasi lo arredo pure ;)

      Elimina