venerdì 28 giugno 2013

Un viaggio con sorprese.....

Non sarò un zingaro, ma di viaggetti me ne son fatti e quasi sempre son rimasto soddisfatto.
Ora, una cosa non amo ed è viaggiare, se inventassero il teletrasporto mi farebbero felice, ma a quanto pare ancora devo aspettare. Il dover raggiungere la meta per me è solo un noiso ritardo a ciò che mi aspetta.
Il mezzo di trasposto che meno apprezzo è sicuramente l'aereo (lo prendo perchè altrimenti sarei limitato nel vistare) ma fin quanto non sento la punta che punta LENTAMENTE verso il basso non mi rilasso.
La macchina (certi sonni quando non guido) e il treno li trovo sostenibili ottimo compromesso.
Le eccezioni ci son sempre (e meno male altrimenti tutto scontato... tutto già visto) e queste due righe le dedico ad uno bel viaggio del quale non conosco la meta me ne apprezzo sempre di più il semplice andare.
Ci sono cose che avete fatto in passato e che per qualche motivo vi siete ripromessi o semplicemente detti "basta ultima volta che lo faccio" o che siete convinti che per qualche ragione il tempo per farle è andato? Ecco questo viaggio mi sta insegnando che son tutte cazzate le promosse che mi faccio.
Preso sto treno (detto che non mi piace l'aereo), quasi al volo senza conoscerne la meta (prima regola infranta...già in partenza) e cosa ancor più strana ha come la capacità (manco fosse una persona) di sapere cosa mi son "vietato" e ci si ferma davanti, apre le porte e attende.
Qualche volta ho sentito il fischio del capo treno che mi metteva fretta (per la serie.....oh... la fai sta sosta o riparto?)... altre volte è rimasto semplicemente fermo ed ha aspettato un mio cenno.
Boh, è strano sto viaggio anche solo da spiegare, facilmente fraintendibile, difficilmente catalogabile, con molte sorprese ma sicuramente incommensurabile.
............................................................................................................................................
gli occhi... i muscoli sono tesi... la testa è sgombra da tutto ciò che non riguarda il treno...
Eccolo .... Ora....
Sorrido


Fatto quel salto e preso il treno al volo.
Quanto è passato? Più di un anno?
Si poco più di un anno e ancora non son sceso. 




31 commenti:

  1. E io che predico da sempre che il treno è il miglior mezzo.
    Oh ma un treno che ti aspetta: questo pare oltre modo incommensurabile...forse che il passeggero è così importante da non potersi permettere di lasciarlo a terra???
    Bello che questo viaggia ti abbia portato il sorriso: una immagine che condivido.
    Sfrecciare.
    Sempre.
    Ooohhh accumula punti, che poi ti da la carta gold...oro :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Ooohhh accumula punti, che poi ti da la carta gold...oro :-)"
      INFATTI :p

      Porta sorrisi, come corrugamenti della fronte, ma sempre seguiti da un'altro sorriso, ma di fondo lo vivo bene perchè poco mi interessa pensare ciò che mi porta e mi "prendo" ciò che viene.

      Elimina
    2. ocio che "oro" e "infatti" hanno il copyright, come "poesse" :P
      (sto in palla con la musica del video del post sul blog di Baol) .. così tanto per dire :)

      Elimina
    3. beh.... uno dei tre non è tuo ;)
      tanto....per dire, mo me tocca ascoltalla :)

      Elimina
    4. stiamo 2:1 .. succhsucchusucch :)

      Elimina
  2. Come diceva Machado: camminante, non c'è strada dove andare, si fa strada camminando.
    Insomma, il viaggio è nel suo senso. Non nella meta, non nel mezzo^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è vero, come è molto imposrtante con chi viaggi ;)

      Elimina
  3. A me invece piace volare :) Anche se mezzo e meta son poco importanti. L'importante è solo averceli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, quesa è un'altra verità... che si a piedi, in auto, in treno o aereo l'importante è avere un viaggio da fare (non tanto una meta).

      P.S.
      Non amo volare perchè è l'unico mezzo che mi fa sentire impotente in caso di pericolo..... ma volo... me ne frego e volo ugualmente :p

      Elimina
  4. A me l'aereo piace, lo preferisco al treno. Anche se il treno non è malaccio eh. Quando non accumula ritardi...Il treno della mia vita ha accumulato così tanto ritardo,che ormai è fermo in stazione da tempo immemore.Ed io son come quelli che incontri a Termini, lungo i binari. Piena di valigie e ferma. Ogni tanto qualcuno si ferma, magari mi chiede dove trovare il tabacchino per le sigarette o quale binario per il prossimo treno,il tempo di un fugace chiacchierio e poi ripartono. Ed io,invece,rimango ferma.
    Per una metafora azzardata... un altro viaggio,stavolta in barca, si è arenato.Dopo tempeste burrascose,dopo alte maree,venti agitanti l'acqua e calma piatta, la barca è ferma e non ha voglia di ripartire.Ho tirato i remi e mi lascio cullare dal mare,non ho la forza nè la voglia di mettermi a remare. Nel mio navigare in barca,il destino ha voluto farmi incontrare una meta,un'isolotto bellissimo, a prima vista niente di che,piccolo,mi dicevo, mi fermo solo un pò..una volta scesa ho iniziato un viaggio di esplorazione..che continua eh..e mi piace. Un viaggio "incommensurabile"..almeno per me.. (:-( )..peccato che questo viaggio mi sembri un girare intorno..Mi dà tante emozioni..è un'esplorazione dell'isolotto e di me stessa al contempo..ho scoperto che ci son vegetazioni di cui ignoravo l'esistenza..è un viaggiare/vivere che mi fa star bene e finalmente sento di volermi stabilire fissa, in questo isolotto..più lo esploro e più mi piace..più sto bene..me ne innamoro..Ma non è destino ch'io abbia un lungo e bel viaggio per una meta da sogno..
    Boh, l'incommensurabile capita quando meno te l'aspetti. Son quelle fermate impreviste,che ti lasciano a bocca aperta,perchè pensavi che non ci fossero, che non fossero previste lungo il tuo viaggio e invece....c'è una fermata che è una destinazione... un continuo viaggiare,un viaggio nel viaggio..ma quando è incommensurabile vale la pena ed è un piacere farlo,non trovi? Mi piace,quando leggo questi post:-) ;-) Scusami..commento metaforicamente logorroico..abbi pazienza..:-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. porc..ho scritto un papiro...:-P

      Elimina
    2. no ma Ele, facciamocele due parole!!! cazzo scrollare e muoro :P

      Elimina
    3. eheheheh Ele, son abituato ai tuoi post/commenti, solo utlimamente di eri sintetizzata ;)
      Sai che c'è? Sto viaggio lo analizzo poco è raro che "seduto sul mio posto numerato" mi fermi a guardarlo nel totale, mi godo le fermate il più possibile e probabilmente sempre di più, ma quando il treno parte...auricolari nelle orecchie, musica alta.... e perchè no, qualche sonnellino.

      Elimina
  5. Anche io preferisco il treno, soprattutto perché ti permette di osservare il paesaggio circostante... e perché non mi fa vomitare (in senso vero, digestivo) come l'aereo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo il treno è un bel viaggiare (me tocca dà ragione n'alra volta a chaillR), però non amo le restrinzioni e quindi l'areo lo prendo, altrimenti mi rimarrebbero preclusi troppo posti ;)

      Elimina
  6. Eh, se potessi volare davvero, sarei sempre fra le nuvole... non posso non adorare l'aereo! E rimanere tutto il tempo appiccicata al finestrino :P Ma non disprezzo nemmeno il treno, o la macchina... e questo solo perché penso che il viaggio sia in qualche modo "magico", un buco temporale in cui sei ovunque e da nessuna parte, passi attraverso la vita delle persone, guardando nelle loro finestre o scrutandole dall'alto... ma rimanendo invisibile... ci sei tu e chi ti accompagna, e basta :) Prima di arrivare alla meta, il viaggio me lo devo proprio godere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "questo solo perché penso che il viaggio sia in qualche modo "magico", un buco temporale in cui sei ovunque e da nessuna parte, passi attraverso la vita delle persone, guardando nelle loro finestre o scrutandole dall'alto... ma rimanendo invisibile... ci sei tu e chi ti accompagna, e basta"

      Guarda poco da aggiungere, credo che con queste righe hai riassunto sia il post, sia il mio pensiero :)

      Elimina
  7. Ma se è bello 'sto viaggio, perchè scendere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè scendere?
      Non saprei, perchè viaggi che non finiscono ancora non ne ho fatti. Ma se deve dipendere solo dalle mie intenzioni non ho nessuna intenzione di farlo terminare o di scendere definitivamnte ;)

      Elimina
  8. Un viaggio senza fine.. ne so qualcosa, se lo prendi e ti accorgi che è quello giusto è dura scendere... anche se poi, è davvero necessario?
    Bellissima alche l'altra storia!!
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' nescessario scendere?.... questo intendi? NO non lo è :p
      Come ho scritto sopra, non mi "accorgo" dei SE... viaggio come va va :)

      P.S.
      Grazie Sara, l'altra storia è l'inizio anzi è il prequel :)

      Elimina
  9. Orca... si parla di viaggi e allora non mi posso esimere dal commentare...
    Io amo follemente viaggiare, quando ho tre giorni di ferie faccio la valigia e "volo via"...
    volo nel vero senso del termine ,
    per me ,
    al contrario di te l'aereo è il mezzo di spostamento per eccellenza ,
    in un paio d'ore sono a Londra, Parigi, Barcellona, Berlino... troppo comodo !!
    QAuando sono al pc e mi annoio cerco voli economici per fuggire per un week ...
    quanto a treno e macchina invece...
    insomma non fanno per me!
    La macchina mi terrorizza, sono una di quelle donne spaccapalle che ripete sempre " O , vai più piano" , "O , stai attento"...
    Il santo mi odia per questo ,
    ma ovviamente , essendo santo sopporta...

    Il treno lo tollero, mi riporta tanti ricordi ... in treno leggo, mi rilasso, penso a cosa mi aspetta quando " arrivo a destinazione" ....
    il teletrasporto non lo vorrei per partire ,
    il viaggio fa parte della vacanza ,
    mi piace godermi il viaggio e sognare quello che troverò appena arrivo...

    Quanto al tuo viaggio,
    quello che dura da più di un anno.... se merita perchè scendere???
    Resa a bordo vai che secondo me merita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noooo Sirvié, questa cosa della macchina non dovevi dirmela, sei il tipico passegero da legare e imbavagliare? heeheeh ma vabbè mica a caso hai trovato il santo ;)
      Non mi piace l'aereo, ma lo prendo "tranquillamente" se posso economicamente prendo sempre l'aereo... più veloce ed me piace visitare.
      ahahahahah dici che merita? ... io non scendo ;)

      Elimina
  10. Risposte
    1. Ahahah alla fine..... Tantoper provacce ;)

      Elimina
    2. guarda che ci ho provato un bel po' e mi sparava fuori... vorrai mica litigare?

      Elimina
    3. Litigare a quest'ora?..... Naaaa non reggo ti ritroveresti a discutere il mio sonno rem ;)

      Elimina
  11. e non scendere stai sopra e vai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fin quando il controllore non si accorge che sono sprovvisto di regolare biglietto...... io non scendo :)

      Elimina
  12. Caro Boh , bello questo tuo interminabile viaggiare da un mezzo all'altro e soffermarsi sul treno che , guarda caso ti aspetta e quasi non ti fa scendere , cadenzato dalla bella canzone dei Gun's..
    Mi iscrivo subito, vuoi ricambiare nei sarei felice...http://rockmusicspace.blogspot.it/
    Ottimo week-end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nella..... fortuna che mi piace "viaggiare" :)

      Elimina