lunedì 16 dicembre 2013

fragile..... ma forse anche no ....

"parlavo" di sguardi qualche giorno fa.
Ho scritto diverse volte che mi piace guardare le persone negli occhi.
Ci sono delle volte che non reggo (raro...).
Non ti sostengo lo sguardo, se voglio nasconderti qualcosa (me).
Venerdì sera ho "scoperto" un altro tipo di sguardo che non sostengo o meglio evito proprio.
Evitare di guardare una persona quando è seduta difronte a te non è facilissimo, ma....
Avete presente quelle scritte?
 Ecco tipo questa qui a sinistra?
Questa è stata la prima impressione della persona che avavevo difronte (a mente fredda oggi non ne son così sicuro), "Fragile.... non guardare a lungo".
Nel complesso, bella serata bella gente.
....... heehhe non mi và più di scrivere oggi :p





 

29 commenti:

  1. eheheh laRossa.. è fragile una cifra :-)
    Lo capisco da come si sta "appoggiando" a me.
    Ma l'ho pure vista sbroccare e t'assicuro che batte il Petrovich che alberga in me :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, come ti ho detto quella è stata l'impressione.
      Ma.... ti dirò ... manco più di tanto, facile che ti si appoggi, ma non una che si accolla :)
      Noooooooooooooo batte Petrovich?.... allora è una conoscenza da approfondire ;)

      Elimina
    2. É una bella persona e son felice tu l'abbia conosciuta :-)
      Se si appoggia a me, nessun problema.
      Se si accolla .. significa che glielo ho concesso. Quindi mia responsabilità.
      Però è una tipa che merita, ora come ora ;-)

      Elimina
    3. eheeheh come al solito..... "ora come ora " ;)

      Elimina
    4. qui si inciucia o sbaglio ? :-)))

      Elimina
    5. Sbagli Francè..... ma solo perché non ho "tempo" ;)

      Elimina
  2. Hai fatto bene. Certe persone non riescono a filtrare le proprie emozioni. Gli escono dalle orbite, in quel caso volgere lo sguardo altrove è segno di maturità e rispetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so.... veramente, razione poco calcolata questa volta, diciamo che se son stato rispettoso e maturo ... lo son stato per isitinto.

      Elimina
  3. se vedo una persona fragile la guardo ancora più a lungo, cercando di trasmetterle un mio abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se.... guardi a lungo una persona fragile devi anche esser consapevole... non solo di abbracciarla, ma anche di sostenerla, perchè è facile che si "appoggi".

      Ora.... parlo per me... una persona fragile, ora come ora non farebbe altro che gonfiare il mio ego "appoggiandosi" a me.. ma son sicuro che a breve la mia zampina da elefante farebbe solo danni... quindi preferisco evitare, bene o male ho un ego autoreferenziale e trovo inutile ferire persone già ferite...... Trovo moltà più soddisfazione la sana competizione con chi è "di coccio" ;)

      Elimina
    2. da noi si dice che la ditta appoggi è fallita da un pezzo ;-)
      e cmq no, in questo periodo potrei dare solo abbracci

      Elimina
    3. Non regalo abbracci..... manco nei periodi natalizzi.
      Sempre riservati a poche persone.... pochissime e intime, il contatto fisico per "cortesia" e non sentito mi mi infastidisce che sia un abbraccio, un bacio(ancor di più) o uno schiaffo.

      Elimina
  4. Adoro gli sguardi anch'io. Quelli che mi scavano dentro e riesco a malapena a sorreggere. Quelli di "altro tipo" :) che mi fanno rimescolare dentro. Quelli d'intesa....weee sai che c'è? Rendo il furto e ci faccio un post. ....:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheheh gurda che in realtà il discorso degli sguardi lo facendo con te sti giorni..... anzi.... son io che ti ho (ri)fregato il post, visto che mi dicevi di averne uno in cantiere :p

      Elimina
  5. Io guardo la gente negli occhi... però essendo una timida " mascherata" non mi viene sempre facile... ma ci provo con tutta me stessa è!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh Silviè, te sei una finta aggressiva :p Ma ci sta, lo è chi è abituato (presente o passato) a non star tra "caviale e champagne" :)

      Elimina
  6. ...mi mette sempre a disagio scovare la fragilità nello sguardo altrui...
    è come se mi vergognassi per loro...
    per quale motivo poi non lo capisco manco io...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Disagio.... si potrebbe esser la parola giusta, per certi aspetti mi son sentito a disagio.... probabilmente al momento inadeguato alla sua "debolezza" :)

      Elimina
  7. Io non reggo lo sguardo altrui solo se ci leggo cattiveria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cattiveria in un sguardo..... no, non mi da fastidio, ci son "abituato" e al contrario di quello che ho scritto a Patalice, non mi sentirei per nulla inadeguato :)

      Elimina
  8. Ecco, arrivo ora dal colloquio con una mamma...
    Ho le sue bambine da 4 anni ormai, ma ogni volta che le devo parlare, fremo sulla sedia. Non riesco, non riesco a sostenere il suo sguardo da animale in trappola, da bestia spaventata e in fuga.
    Una facciata di perfezione familiare e agio. Ma dietro, questa donna trema...
    Che ansia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spesso e volentieri ciò che si vede fuori stride fortemente con ciò che si ha dentro, c'è di buono che sai riconoscerlo. Non ti salva dall'ansia (in questo caso) ma almeno sai cosa hai davanti (brutto "cosa"?) ;)

      Elimina
    2. No, non brutto.
      Diciamo "scientifico" :)

      Elimina
    3. ok... vada per lo "scentifico" :p

      Elimina
  9. Io mi son accorta che alle volte distolgo lo sguardo,mentre parlo. Non riesco a guardare la persona o le persone con le quali interagisco. Ma mi capita soprattutto e quasi sempre solo con persone che conosco poco o che mi trasmettono quel certo non so che che non mi fa sentire a mio agio.
    In momenti molto intimi,lo sguardo è quello che cerco di più.
    Le persone fragili..il loro sguardo..mi entra dentro troppo e non riesco a filtrare. Sono fragile di mio e a me non ci si può appoggiare a lungo. Spesso ho sorretto e sostenuto,ma alla fine son crollata io..Quindi..non giova...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non giova a nessuno far da "parafulmini", spesso ci trova ad esser d'apposggio alle persone quando in realtà dovremmo esser noi ad esser sostenuti. Come può succeder che spesso ci si offra da spalla, solo per distrarre la propria testa dalle nostre debolezze.
      Te se ti ci metti.... così.... ad "intuito" ..... hai uno sguardo felino :p

      Elimina
  10. Mi sa che LO sguardo. Quello che ti fa venire voglia di scoprire di più, anche se non hai il coraggio. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed è LO sguardo che ho evitato di offrire .... ma visto che l'istinto mi porterebbe in quella direzione, preferito proprio gaurdare altrove..... E' facile, facilissimo approfittare di chi è "ferito" .... anche se è un leone quando sta bene.

      Elimina