giovedì 28 marzo 2013

Il sussurro delle Muse: Bhà - Perso nel bianco. Fare di un blog un eBook.....

Il sussurro delle Muse: Bhà - Perso nel bianco. Fare di un blog un eBook.....: L'arte della scrittura nell'era della digitalizzazione è divenuta molto più variegata, si sa. Un esempio è proprio quello dei b...


lunedì 25 marzo 2013

Ce la posso fà... Liebster Award



Mi hanno dato un Liebster Award




E si, ogni tanto c'è qualche folle che decide di premiarmi e questo giro ringrazio Maria per l'insano gesto, ma soprattutto la ringrazio delle belle parole.... a me se dici "matto" ti ringrazio pure :p
Maria, sappi che ti sto anche "odiando", perchè ora mi costringi pure a pensare... (già inizio ad usare il dialetto a pezzi e bocconi...... vuol dire che sto cercando da qualche pizzo le forze per scrivere....rispondere.... formula domande.... uhmmm).
Un modo come un'altro per far "conoscenza" e quindi non mi ritiro dalla lotta.... anche se, un po fijo de...... :p
Le regole di questo premio....
·  chi riceve il premio deve “ringraziare” chi gliel’ha assegnato citandolo nel post;

·  rispondere alle undici domande poste dal blog che ti ha premiato;

·  scrivere undici cose su di te;

·  premiare undici blog che hanno meno di 200 followers;

·  formulare altre undici domande, a cui le altre blogger dovranno rispondere;
·  informare i blog del premio.

E mo so cavoli.... iniziamo con..... 

Rispondere alle domande di Maria (ti sto sempre di più "odiando") :

1. Domanda di rito: film, canzone e libro preferito.
Ecco la prima sola.... son tre domande in una.
Film: Difficle.... me ne piacciono molti e non son in grado di fare una graduataoria... il primo che mi viene in mente.... Matrix
Canzone: Vario... ascolto un po di tutto a periodi, anche quì, molte preferite.... metto, per non far torto a nessuna, quella che sto ascoltando ora in cuffia... Hellraiser - Ozzy Osbourne
Libro: vabbè.... amen.... da dove comincio? Ne posso dire almeno due? "Il Signore degli Anelli" - John Ronald Reuel Tolkien e "Il Dardo e la Rosa" -  Jacqueline Carey   

2. Un’abitudine, negli altri, che proprio non sopporti?
Chi mi tocca mentre parla con me.

3. Se dovessi descriverti attraverso un verbo, quale sceglieresti?
Bilanciare

4. L’ultimo concerto al quale hai partecipato?
Oddio..... non ricordo l'anno, ma veramente tanto tempo fa, Ligabue al ex Palaeur (cambia nome ogni du giorni)

5. La meta ideale per un viaggio?
Nuova Zelanda o Polinesia

6. Hai mezz’ora di tempo tra un impegno e l’altro, come la occupi?
Tutto dipende da quante ore ho dormito la notte, se sono inferiori a 4 ... dormo, altrimenti mi intossico con il cellulare.... gioco, scrivo, leggo, ecc ecc

7. In quale periodo storico avresti voluto vivere?
Nessuno. Ora oggi.

8. C’è una città che, per qualche motivo particolare, ti è rimasta nel cuore?
Bologna

9. Dolce o salato?
Salato.

10. In cosa il tuo blog si distingue dagli altri?
Assolutamente da nulla...da tutto.... e uno de tanti blog che parlano di un tizio quindi un blog come tanti... diverso da tutti.... perchè c'è poco da fare, siamo tutti unici.

11. E’ nato prima l’uovo o la gallina? E perché si spera nel rosso di sera? 
E perché l’uva, una volta che la volpe c’arriva, diventa acerba?!?
Faccio finta di esser un creazionista..... quindi le galline (una gallina e un gallo) son state messe puff sulla terra da un dio..... quindi prima la gallina. :p
Si spera nel rosso di sera.... perchè magari così non si esce al verde ;)
Perchè la volpe è furba.... s'è già mangiata tutta quella bassa...e quando alza la testa per guarda i grappoli più in alto si rende conto che è una stagione che sta a mangià uva e nel frattempo c'è quella nuova..... ancora acerba :p
 
E passiamo alla seconda fase..... 11 cose di me (amen....):

1. Prima provo, poi parlo.
2. Ascolto chiunque abbia deciso di aver qualcosa da dirmi (questo non vuol dire che poi me ne freghi realmente qualcosa)
3. Litigo ogni minuto con la razionalità, raramente vinco io e quando succede son casini grossi.
4. Raramente considero qualcuno importante per me, se diventa tale, combatto per non perderlo.
5. Sono immortale........ ops.....
6. Non so chiedere. Pretendo.
7. Preferisco le serate con pochi amici (magari anche per strada) al caos dei locali.
8. Sono dispettoso, ma quasi sempre per gioco.
9. Soppeso ogni parola, gesto, espressione di chi ho difronte.
10. Non amo le persone sincere ad ogni costo.... ma mi incazzo quando la gente non mi sa dire le bugie.

11. Sono pigro.

Poi.... premiare 11 blog con meno di duecento followers..... e mo attirerò le ire di un di gente.

Non so se arrivo ad 11e non me ne voglia chi non nomino.... (tanto qualcuno è anche contento di non esser nominato.... qualcuno che so non vorrebbe lo nominerò)

Bhà diario di un idiota per bene : Perchè è bello leggere il suo blog e sentirsi normali ;)
Silvietta Signorina Silvietta house : Perchè riesce a farmi sorridere anche quando scrive di disanventure.
chaillR - IN PRECARIO SVILUPPO : Perchè è noioso far merenda da soli e in generale perchè se volete sentir parlare chiaro.... accomodatevi.
Berry - Mirtillo & Lampone : Perché, mi piace leggerla, anche lei mai banale anche quando non scrive versi.
Annastella - Boh! ( diario di bordo di una cuoca bisbetica ) : Perchè un blog con quel nome non potevo non seguirlo....e poi fa parte del club.... incastriamoci il cervello.
kyra - ironica, cinica... o sognatrice? : Perchè di fondo il nome del blog rispecchia molto i contenuti... quindi un buon posto per passare del tempo.
Francesca - Un blog a caso: il mio. : stralci di vita - eheheh uno dei miei followers storici... potevo non premiarla, mica per nulla ..per la costanza nello stare ancora quì a commentare....
Ele - La paginetta di Ele : Sempre un piacere leggerla, colei che ha la dote della sintesi nel commentare i post..... (io sto sempre con Swif)
Ata - Eppure scrivo : un blog che orami mi tiene incollato da un bel po a seguire le vicende di Ata (Storia tra realtà e fantasia di una ragazza di oggi).... e le ottime ricette.
Mi arrendo.... non ce la faccio più a linkare.... lo prendo ugualmente il premio? :p

Le mie domande.... 11? sicuri?

1. 1 ora nel passato, dove non puoi interagire con nulla, solo spettatore. Cosa vorresti vedere?
2. A cosa non rinunceresti.
3. Cosa vorresti fare da grande?
4. Cosa ti strapperebbe un sorriso, nonostante stia tremendamente giù?
5. Sei un super eroe, scegli il tuo super potere (solo uno).
6. Il tuo colore preferito. (questa è facile)
7. Perchè hai un blog?
8. Cosa ti fa dire. NO MAI.
9. Corri, cammini o stai fermo?
10. Cosa non rifaresti del tuo passato (tranquilli... non dovete dirmi di quando avete assassinato.....)
11. Ti guardi allo specchio e e subito pensi/vedi? (questa l'ho semplificata dai....)

Signori e signore..... buon divertimento e odiatemi poco ;)


 
 



venerdì 22 marzo 2013

1999: fuga da ......

No, no non sto per iniziare un'ode a Jena Plissken (e l'errore della data è voluto), sto solo tracciando una linea (una delle tante linee) dopo aver messo il punto B, il punto A risale al 1999.
Capito nulla? Io si.
Anno strano il 1999 per me.
Teoricamente il 09/09/1999 avrei dovuto sposarmi (nulla di veramente fatto, solo scelta una data alcuni anni prima) in realtà fini tutto qualche mese prima e la ragazza del carello chic, ancora orbita più o meno nella mia vita.
Perdita di alcuni cari (oh... normale i vecchietti muoiono).
Fine del millennio.
Insomma a metà avanzata di quell'anno mi sembrò più che giusto, visti gli eventi, di metter un punto e cambiare un po di cose... fuga da.... per l'appunto.
21/03/2013 ieri, son passati? 14 anni, ne son cambiate di cose (molte no), aperte e chiuse tante di quelle porte che ho perso quasi il conto, ma soprattutto ho "chiuso" (perchè chi mi conosce sa che il mio chiudere è.... particolare?) diverse situazioni (non pensate male.... è inteso in modo molto generico), ma una non si era mia chiusa e probabilmente non si era mai aperta...boh.
Nel 1999 ed precisamente ad agosto (un caldo allucinante)  inizia ad incastrami ad uno dei tanti MMORPG (Massive(ly) Multiplayer Online Role-Playing Game) e può anche succedere che si conosca gente, facebook non esisteva.
Molti "giocatori" alla fine li ho conosciuti realmente, ci siam frequentati per periodi più o meno lunghi.
Come spesso succede nella rete, non è che si può o si deve per forza conoscere tutti e non mi riferisco al fatto che non tutti ci possono starci simpatici.
Esempio pratico.
Nella moltitudine del MMORPG mi ritrovai a giocare/chiacchierare/cazzarare/"recitare"/ecc ecc con una giocatrice (siamo al punto A 1999), ragazza ad "occhio e croce" fuori dagli standard e molto piacevole.
Non ricordo di preciso dopo quanto si è arrivati a chiamarci con i nomi reali (.....ehmm.... uhmm.... Mist..... son sincero faccio fatica a ricordare il tuo.... ma poi ogni tanto me lo ritrovo scritto da qualche parte e mi salvo), come anche non ricordo il percorso per intero, son però sicuro che in questi 14 anni, non ci siam mai visti o sentiti, personalmente non so che volto abbia (lei sicuramente si, sono molto meno anonimo io nel web), ma bene o male ci siamo sempre scambiati messaggi in qualche modo, magari delle volte con delle pause di anni ma alla fine senza un vero cercarci ci si ri incontra sempre nel web, magri con nomi diversi in "luoghi" diversi, ma ci si incontra.
Per mio modo di fare..... io non chiedo nulla di personale a chi è dall'altra parte dello schermo e se trovo chi fa la stessa la cosa con me, si può andar avanti tranquillamente per anni. Non per nulla, ma per rispetto.
Poi ieri mi è arrivato un messaggio che tra un sorriso e appunto un'ondata di ricordi, mi ha raddrizzato una giornata (periodo) decisamente storti.
Non faccio il copia incolla, perchè comunque è un messaggio privato (non crediate chissà cosa... ma è arrivato privatamente), ma il succo mi fa piacere riportarlo.... perchè io non sono normale, ma adoro trovare chi è peggio di me.
In poche parole mi fa:
"Ricordi F.? Beh, il prossimo anno si sposa e mi ha invitata al matrimonio che si terrà a Roma, se decido (... ahahahah non era scritto così.... ma ...) di andarci riusciamo ad organizzarci per un caffè?"
Li per li stavo per rispondere al volo con un semplice "Si, certo, mi farebbe piacere".... poi stranamente si è azionato il cervello....ed ho risposto: 
"cioè? mi stai dicendo se ci prendiamo un caffè l'anno prossimo? uhm.... segno sull'agenda? haahahhh cavolo"
Vabbè, poi tra una cazzata e una cosa seria mi è sembrato logico di proporre che il caffè me lo vado a prendere io, prima del prossimo anno (siamo al punto B 2013)... quando non so ma così sarà.
Sempre un piacere Mist. 

Altra cosa "strana" della giornata/serata:
Di parcheggi fatti al millimetro me ne son capitati.... ma vedere una coppia (neanche giovanissimi.... over 50) in piena notte, uscire e dopo un rientrare dal portabagagli dell'auto, perchè non vi era modo di aprire gli sportelli laterali, ancora non mi era mai capitato. (Lui, vedendo le nostre facce tra l'allibito e il divertito si è sentito in obbligo di piegarci l'accaduto.....)


uff..... odio quando non mi fa caricare la versione che dico del video
Canzone "fregata" direttamente da sua pagina fb.... però.... riascoltata e approvata :p

martedì 19 marzo 2013

"Sacro" e "Profano"... alla rinfusa

Come al solito butto giù un po di pensieri quasi come mi vengono.
Saltellante questo periodo (che inizia ad esser anche troppo lungo per i miei gusti) e quindi anche i pensieri son tali. Tralascio il fine settimana, da cancellare in toto e passiamo alle più o meno cazzate.

Oggi mi fanno "Auguri, Signor papà !!! E' quasi una doppia festa c'è anche l'inizio del nuovo pontificato oggi.... papà e papa !!!".
Ora... la mattina son particolarmente lento di comprendonio la mattina (si, si, anche se la mattina son quasi le nove, come in questo caso) e di tutta questa frase e tutto ciò che mi è stato detto dopo io ho recepito solo due cose:
La prima, si cavolo è vero oggi è anche la mia "festa"
La seconda, ma porca puttana sai che casino trovo per strada !!!!
Sono uscito dall'asilo con in mano una strana bustina con sopra una "pergamena" ed una promessa fatta: "Si, ok te lo prometto lo apro questa sera quando ci sei anche te"
Si, ok..... dai.... su.... l'ho richiuso alla perfezione, non si vede che è stato aperto :p
Poi che vi devo dire, non sono mai stato un amante delle feste, dove direttamente o indirettamente si festeggia me, mi sa sempre di un po ipocrita, in questo caso è un po diverso, perchè la faccia fiera ed allo stesso tempo vergognosa (si sembra un controsenso... ma era così) della nanna, quando mi ha dato il regalo, mi ha fatto capire che non tutti siamo ipocriti. Ehmmmm per ca@@i suoi è già fin "troppo" donna. ;)


Quindi oggi stavo in vena "sacra", in fondo basta un piccolo accento e potrei esser quello che si affaccia a San Pietro.
E' quasi un anno che ho cambiato ufficio e praticamente è una anno che mi trovo ogni mattina davanti ad una scena/immagine che li per li mi colpisce, ma che poi svanisce appena girato l'angolo. Alla fine di una piccola salita tra i palazzi c'è questa chiesa. Ora, lo so che non ha nulla di particolare (anche bruttina?... ma la foto non gli fa "giustizia") ma è posizionata in modo strategico, praticamente tu arrivi con la macchina e quel simpatico bianco della chiesa riflette un bel fascio di luce solare, dritto dritto negli occhi, il che ti rende semi cieco per alcuni secondi (no, non ho gli occhiali da sole, ho roto e perso nel giro di un anno due paia di occhiali e visto che son stranuccio a gusti, non ne trovo più di mio gradimento), con il rischio di investire un qualche ignaro e bastardo passante che ha deciso di attraversare fuori dalle strisce pedonali. Poi giro l'angolo e fanculo al riflesso angelico della chiesa.



Ieri mi han dato un consiglio (vero Tiara?): "ok, e basta co ste bellezze gotiche!! oh uffffffff "
Sono allergico ai consigli, li ascolto sempre, con molta attenzione, ma poi neanche a farlo apposta (E' vero non lo faccio di proposito.... tranne in questa situazione) faccio perfettamente il contrario. Però, già che al contrario di alcune persone le chiama "bellezze" mi fan sperare nella dispensatrice di consigli.
Cosa vi devo dire?.... Gusti?... vecchi ricordi belli e brutti?.... vecchi ambienti?  Boh.... resta il fatto che certe bellezze per me restan tali anche oggi.



P.S.
L'ogettino lì sopra, sarebbe un poggia cellulare :p





I invite you to a world where there is no such thing as time
And every creature lens themselves to change your state of mind






mercoledì 13 marzo 2013

Se io dico.... se mi si dice....

Se io dico.... ti rode?

Non lo chiedo spesso, anzi la maggior parte delle volte non lo chiedo, non ho nessuna voglia di ascoltare fiumi di parole e scazzi altrui (se ne ho voglia vengo a leggerli sui blog, ma in questo caso me li son cercati).
In se per se, la domanda sembra chiara "sei arrabbiato/a?", in realtà spesso e volentieri ne faccio uso improprio.
Vero che sono un distratto per natura, che dimentico, che non noto, che non chiedo ma ogni tanto involontariamente registro delle cose nella mia testa vuota (bianca?) e quando mi accorgo di alcuni cambiamenti (fortuna che molti me li perdo, non li noto) vado un po contro le MIE regole e faccio domande.
Ora il "ti rode?" è un modo gentile per evitare una domanda che io trovo molto più imbarazzante, "cosa hai?".
La differenza? Se chiedo "cosa hai?", "cosa c'è che non mi torna?" metto l'interlocutore nella situazione di dover pensare ad una cavolata da raccontarmi o comunque di dover valutare se dire o non dire, con il "ti rode?", la scappatoia la fornisco io a priori, ti sto dicendo che sei incazzato quindi basta una secondo a trovare la motivazione (la più facile di norma sono casini al lavoro).
Contorto?.... boh, io mi capisco tanto bene.

se mi si dice... non hai fiducia in me?

Cavolo su.... per favore non me lo chiedete.
Già di mio tendo a non fidarmi (“Non ti fidare mai di nessuno se non di te stesso” e qualcuno mi ha fatto notare….. “e neanche sempre di te stesso”.), figuriamoci se, chi fa queste affermazione ha già avuto modo di "tradire" la mia poca fiducia.
Tanto per esser chiari la fiducia io la do, raramente e consapevole di fare una cazzata, "mi fido di te"... ma non mi piace che mi si chieda "ti fidi di me?" o "non hai fiducia in me?", quindi quando mi rivolgono questo tipo di domande chiudo qualsiasi tipo di conversazione, specialmente se era già di suo poco amichevole. Se mi fido pretendo che, chi mi sta davanti lo capisca e devo dire che la maggior parte delle volte è così. Se non mi fido, "te" ne accorgi ed è inutile che mi si facciano domande la cui unica risposta sarebbe NO. Capirei di più un "perchè non ti fidi di me?", lo capirei anche se una persona furba non lo chiede, ma ad una poco furba risponderei sicuramente..... Siediti mettiti comodo che ti spiego il perchè non mi fido.
Ho questo vizio io, se "sbagli" nei miei confronti, non "ti" spiego cosa hai sbagliato, prendo solo atto che non ci arrivi. Presuntuoso? Stronzo? boh.... io sto bene così.



P.S.
La foto?  ehheeheh bravi se capite cosa è ;)




venerdì 8 marzo 2013

ma serviva la Bibbia per....

Avvertenze per la lettura:
1. - Lasciate perde saltate sto post.
2. - Poi non dite che non vi avevo avvisato.
3. - Questo capita durante le pause in ufficio.
4. - Se proprio iniziate a leggere sappiate che non tutto potrebbe esser esposto in modo chiaro.
5. - Si, il titolo del post a che fare con il post.

Cerco di far un riassunto della non breve pausa caffè (un'ora? circa) "appena" finita.
Entro in cucina e trovo 6-7 persone che ascoltano con attenzione un collega che parla.
Li vedo che son presi, ma come al solito mi faccio i cavoli miei, metto la chiavetta nel distributore ed attendo che questa macchina infernale, trasformi tutti i suoi rumori e rumorini nel mio caffè.
E intanto pezzi di discorso che non riesco a filtrare arrivano al mio cervello bacato...

"perchè secondo voi c'è bisogno della Bibbia per....."
"si, perchè sulla Bibbia c'è scritto........"
"non voglio credere che si faccia così per paura di un giudizio divino"
"ma non è solo per quello, c'è anche da dire che...."
"perchè allora, noi sentiamo che è un male uccidere un nostro simile?"
"Cultura Eddy, semplicemente per cultura" (non ho resistito.... )

Bene da qui in poi il dialogo diventa a due, ma non sto quì a riportalo frase per frase, cerco di fare il sunto.
Il mio interlocutore è Eddy, tedesco (vissuto nella germania dell'est, orami da più di 15 anni in italia, ma ancora con la parlata classica alla Ratzinger), ateo, eccellente pittore (ma non ci mangia), buon fotogravo, amante della filosofia.
Ed io... che.... boh, ma amo le "discussioni".
Il concetto è questo.
Da ateo convinto, sostiene che non vi è bisogno di un libro come la Bibbia, per far si che l'uomo sappia che è sbagliato uccidere un'altro uomo o più semplicemente di sentirsi in dovere di aiutare una una persona bisognosa. Tutto questo è vivo nella coscienza dell'uomo senza che vi sia bisogno di un libro qualsiasi, di un dio qualsiasi.
Non sono d'accordo. Noi, non uccidiamo, non rubiamo, stupriamo ecc ecc... per semplice paura e per cultura. La nostra cultura viene anche dalla Bibbia (occhio... potrei dirne di tutti i colori sulla bibbia...ma è innegabile la sua influenza sul ben pensare moderno), la nostra paura viene anche dalla bibbia, oltre che dalle conseguenze su noi stessi di un determinato gesto.
Eddy mi dice:
Perchè, vorresti dirmi (tranne alcuni rari casi) che resti impassibile difronte ad una persona bisognosa di aiuto? Che non ti interessa se vedi una persona ferita in un incedente?
Certo che no. Ma io sono cresciuto quì, oggi, cresciuto da genitori "viziati" dalla cultura attuale, dalla bibbia e da altri libri religiosi.
Gli faccio:
Tu. Perchè provi compassione o ti turba la persona che vedi in terra ferita...? Te lo dico io perchè.... perchè pensi che potrebbe accadere anche a te, non perchè il tuo animo prova pietà.
Perchè saresti disposto a dare anche qualche spiccio al mendicante? Perchè pensi a ciò che hai e lui non ha... e pensi che non vorresti essere al suo posto.
Un altro mendicante, pensi che aiuterebbe un suo simile?.... No, più facile che lo derubi per su sopravvivenza.
Mio caro Eddy, se tu per assurdo fossi immortale, te ne fregheresti anche di quello che sta per morire (parliamo sempre di sconosciuti, escludo da tutto questo discorso i parenti stretti... uhm... strettissimi... uhmm).
Gli animali non uccidono per il gusto di uccidere, e noi siamo animali e per istinto non uccideremmo un nostro simile, se non minacciati.
Noi siamo animali, ma siamo l'animale più intelligente di questo pianeta (dopo i delfini e i topini bianchi "Guida galattica per autostoppisti") e quindi migliori e peggiori in tutto.
Ne riparleremo, vado che altrimenti mi licenziano.

Concludo così....
Si la Bibbia e il cristianesimo hanno profondamente modificato usi e costumi della nostra società, nel bene e nel male (non sta a me giudicare).
L'uomo privo di qualsiasi cultura, condizionamento religioso e livello sociale.... sarebbe il peggiore degli animale (ehmmmm .... non rompete, per me andiamo bene così).




venerdì 1 marzo 2013

Scusa per...

Dichiaro di essere nel pieno delle mie capacità di intedere e volere (ahahahahahhaha vabbè).

Di fare questo mio post in totale autonomia.

Di non aver ricevuto nessuna pressione per scriverlo.

Di scrivere di mia spontanea volontà e non condizionato da qualche biego ricatto.


Bene, dopo questo breve, ma doveroso preambolo arrivo al dunque.
Quindi chiedo ufficialmente scusa a.........
per..... uhmm.... BOH..... non mi sovviene. ;)





P.S.
E non mi si dica... che... dico...dico e non faccio :p