mercoledì 5 febbraio 2014

Vediamo cosa....

Vediamo cosa viene fuori.
Inizio questo post che mi rode leggermente e mi rode ancor di più perchè a farmi incazzare sono questioni di lavoro ed io non sopporto dar tutta questa importanza alle questioni lavorative, lo trovo invadente.
Tutto ciò che riguarda l'ufficio e attiva lavorativa, inizia (deve) e finisce fin quando la svolgo, poi basta... però....
Però quanto mi fan girare, quanto.....
Mi si prende per il culo.
Mi si minaccia.
Soprattutto se a fare queste due cose son persone che ..... non son capaci a prender per il culo e non valgono un lira per esser in grado di minacciarmi.
Non ho voglia di star a spiegare (ci sto sprecando fin troppe energie) i fatti ma....
Me ne son sempre stra fregato delle gerarchie (ho lasciato l'Arma dei Carabinieri per questa mia intolleranza agli ordini non sensati).
Non rispetto nessuno solo perchè ricopre un ruolo, qualsiasi esso sia.
Rispetto chiunque indifferentemente da chi è e cosa fa.
Metto il rispetto della persona al di sopra di tutto, sempre e comunque.
Adoro chi mi minaccia.... con il solo scopo di creare tensione, sudditanza, "rispetto".

HR: sei disarmante, ci metti in difficoltà.
Io: Perchè?
HR: Perchè rimani così, ci aspettiamo, vogliamo che la gente reagisca a queste cose, che si incavoli, che reclami, che si giustifichi. Te, te ne stai li, sorridente e ci dici che abbiamo ragione.
Io: Cosa devo dirvi?.... Ci sono delle regole?.... Io non le rispetto? Bene, nel momento stesso che non le rispetto so a cosa vado incontro, troverei inopportuno e poco professionale il Vostro non prendere provvedimenti.
HR: ah.
..........
............
..............
HR: Guarda che questo, anche se scritto è solo un richiamo, non ha nessuna conseguenza.
Io: ok, lo so.
HR: Si ma se continui così poi possono esserci provvedimenti seri e gravi. E a giorni d'oggi sai poi quanto è difficile trovar lavoro. Se non te ne frega nulla per te, almeno pensa alla famiglia.
Io: .......... (1...2....3....4.....5.....6......7.........8........9......10) .... sorrido.... Forse non ti è chiaro e soprattutto non è chiaro al Tuo capo, che manda avanti te, perchè non ha neanche la faccia di presentarsi (ste cose di norma le fa il Direttore Generale in persona..... per gli altri), che per quanto mi riguarda mi puoi licenziare anche oggi adesso immediatamente, la mia "famiglia", mangia lo stesso, perchè al contrario del Tuo capo io so fare questo lavoro ed anche altri e l'occorrenza posso anche andare a rubare o spacciare so per certo che so farlo anche benino, quindi per favore fate i vostri giochetti del cazzo con qualcun altro e se volete serietà e rispetto, imparate ad esser seri e rispettosi, perchè fuori da queste 4 mura non siete nulla .... con tutto ciò che ne consegue.
HR: "mi passa il foglio.. in doppia copia"
Io: "Firmo, sorrido, riconsegno la loro copia, mi alzo, esco"

..... ve dice male che scrivo dall'uffcio, altrimenti vi saresti risparmiati questo scazzo..... perchè il lavoro inizia e finisce dentro queste 4 mura.



26 commenti:

  1. Me la sarei goduta, la scena; quando si scompaginano i piani è sempre la cosa migliore.

    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda.... avevo poca voglia di scrivere e sopratutto di ricordare... ma ti saresti diverito di più, quando verso la fine (ormai disperate.... perchè erano due donne) mi son sentito dire.... "....nome.... ti dico questo perchè ti voglio bene" ;)

      Elimina
  2. E' vero, posso confermare.. sei disarmante.
    Poi.
    I richiami, li gestivamo anche noi qua in azienda, tempo che fu: sono tempo perso.
    Perché appunto come dici te, quando c'è un soggetto che vale dal punto di vista lavorativo, ha senso alcuno star col fiato sul collo.
    Poi le mancate promesse:queste danno fastidio, son quelle cose che ti fanno perdere l'amore di farle le cose.
    Ma
    Non si lascia andare a puttane nulla, tanto meglio se si han dei capi coglioni.

    Il discorso dei lavoro alternativo: la mia proposta societaria è sempre valida :P

    fa il bravo Pacchero .. :-)

    ps... quanto manca a giovedì???
    ciao
    :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che me lo dici te, .... che son disarmente mi preoccupo. Potevo esser disarmante.
      Guarda.... non ho neanche l'arroganza di dire se valgo o no... non mi interessa, pretendo...esigo... solo rispetto personale.

      Già te l'ho detto.... cosa apporti alla società? ;)

      Quanto manca a giovedì?.... sempre troppo :)

      Elimina
    2. lo sei lo sei, fidati ;-)
      e confermo: sei per nulla arrogante, credo tu sia una delle poche persone non macchiato da ciò.

      ciccio io apporto alla società: ti faccio da banca ..mica responsabilità da poco ripulire ;-)

      già!! troppo!!! nunceresisto :P

      Elimina
  3. Io odio il mio lavoro, e lo odio ancora di più per il fatto che lo so fare bene. E lo odio ancora di più perché, anche se io lo faccio bene, dopo 9 anni qui dentro, nessuno che si rende conto che son 9 anni che merito di più e nessuno mi da niente.
    Per fortuna che sono come te: dalle 9 alle 18 sono furiosa e depressa. Alle 18.01 non ci penso più fino alle 9 del giorno dopo.
    :-)
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso affermare di odiare il mio lavoro..... ma posso affermare che qualsiasi lavoro per me è solo un mezzo che mi permette di far altro e per altro intendo le cose importanti. ;)

      Elimina
  4. Impossibile per me fare come dici. Il mio lavoro me lo porto sempre dietro.persino nelle riunioni di famiglia. Mi perseguita ....una volta alle poste mi han chiesto una prenotazione. :D mah..anch'io son sempre stata allergica alle "posizioni" di potere. Tant'è che un "pezzo grosso" cliente manco lo saluto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però vedi.... il tuo è un lavoro particolare e di fondo lavori per "te" (o quasi.... dai) :)
      I pezzi grossi non esistono.... :p

      Elimina
  5. sono tutti uguali, abbaiano abbaiano, ma quando c'è da mostrare i denti mandano avanti altri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Problemi loro.
      Io se le incontro per i corridoi sorrido e saluto.... loro, chissà come mai salutano abbasaando la testa (I gran capi delle mie scatole) ;)

      Elimina
  6. quando ero "più giovane" e "meno importante" di adesso ricevetti una lettera di contestazione disciplinare da parte dell'AD (mamma, son passati più di 11 anni da allora), che è un pò più grave del richiamo da te citato ma più o meno siamo lì. era del tutto infondato, avendo le spalle grosse (come ho scritto nel mio post) riuscii a tener botta senza mettere in mezzo legali (ero meno importante, ma non facevo neanche l'usciere). sono cose brutte, pessime, fastidiose. ma tutto il lavoro oggi è così. e questo atteggiamento getta merda su tutti, su chi se lo merita e su chi no. ma tu che hai fatto esattamente scusa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia è una semplice "lettera di biasimo" (presa anche la lettera di contestazione disciplinare, 7 anni fà) ... tendo a non farmi mancare nulla io.
      No, no... le loro ragioni sono anche "fondate", tant'è che io non mi son lamentato.
      Francè a me non interessa come è il mondo del lavoro adesso.... io ragiono sempre uno ad uno ed alla pari (porto un rispetto di base per gli anziani e compresione per i bambini.... ma per il resto son tutti uguali)... e quindi rispetto reciproco.
      Cosa ho fatto?.... bah... cazzate sulle timbrature di entrata

      Elimina
    2. vabbè, ma di base sei uno che lavora o che se ne fotte ?

      Elimina
    3. non ci resisto... posso io rispondere????
      fermatemi
      vi prego
      ..
      .

      Elimina
    4. @En Da quando chiedi il permesso? 0_o

      Elimina
    5. @Francè io son uno che tanto gli dai, tanto fa.

      Elimina
    6. Bibbia, in Matteo 6:14,15 (NR): “Poiché se voi perdonate agli uomini le loro colpe, il Padre vostro celeste perdonerà anche a voi; ma se voi non perdonate agli uomini, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe.” ... Boh.. ti perdono

      Elimina
    7. Perchè.... hai qualcosa da farti perdonare? ;)

      Elimina
    8. La troppa pazienza depauperante ovvio

      Elimina
  7. No..perché tu eri nell'Arma? Tu? Ma che davvero? Nooo....
    I richiami...uhhhh..mai avuti eh..mai..però porca paletta quanto mi piacevano quando certe datrici di lavoro ci provavano a farli a delle colleghe...uhhh...mi piacevano.Si preparavano mentalmente..respiro profondo..ripassavano la regolina...la storiella..controllavano se filava tutto..poi andavano da quelle...petto in fuori..e quelle, per tutta risposta "ah beh..e allora? Ah beh..ok..vabbè..me ne devo andare?Ok..posso ora? no perchè avrei un appuntamento stavo giusto per chiederglielo.." . Privato. Nel pubblico,ovviamente,queste scenate bellissime non ci sono. Tocca sopportare le colleghe stronze e le dirigenti incazzate che si strappano i capelli perchè non sanno che fare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Noooo" che? :p
      Credo... che la frase o modo di dire "tutto il mondo è paese" alla fine è più vera, sopratutto quando parliamo di lavoro dipendente.
      Era il mio sogno d bambino il tuo lavoro :p

      Elimina
  8. e che davvero a un post così io non so che dire.... rimango lì basita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non bisogna mica per forza dire.... come al solito scritto più per togliermi il nervoso (che si... agli altri sembro calmo... ma....) che per altro :)

      Elimina
  9. Io non so nemmeno cosa sia un richiamo ma so cosa vuol dire saper fare bene il proprio lavoro e avere Capi, Capetti e Vice incompetenti, stolti e presuntuosi.
    Hai la mia solidarietà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda.... ci son bene o male abituato. Credo che faccia parte dei requisiti per esser Capo.... capetto... ecc ... ec...
      Ma di fondo, non voglio esser preso per il culo ;)

      Elimina