mercoledì 27 aprile 2016

Il tradimento: problema individuale, fenomeno sociale o naturale?


Questo che riporto quì sotto è solo uno dei tatni pensieri... diciamo una finta 'giustificazione' al gesto, ma che non vuol esser tale. 

La società di oggi è fatta per tradire. Ormai abbiamo più o meno tutti orari di lavoro poco ‘umani’ (sia uomini che donne), torni a casa che hai spazio solo per fare ciò che devi fare, pulizie, star dietro a bambini se ne hai, preparare la cena, dopo sei stanco, magari ti vedi un po' di tv, vai a dormire.... e tutto ricomincia. Il fine settimana sei oggettivamente stanco (c’è anche chi lavora) ed hai poca voglia di fare, ti annoi.
Ed ecco che cerchi (che ‘tu’ sia uomo o donna) la via di fuga, anche solo quei 10 minuti che ti distraggono, che ti fanno evadere da quel circolo chiuso che è la coppia/famiglia/lavoro.
E’ cambiato il modo di vedere/vivere il rapporto uomo/donna? Siamo tutti più egoisti? No è la società che vuole troppo. Meno lavoro e più tempo da passare con chi amiamo e avremo più tempo per divertirci anche in famiglia, avremo più tempo per organizzare cose che non ci facciano annoiare, avremo più tempo per i figli risolvendo così anche il problema dei giovani lasciati troppo allo sbando, non seguiti.



27 commenti:

  1. che il lavoro non "nobiliti" l'uomo ma solo il potere, per me è una certezza.
    Con la cancellazioni di diritti acquisiti o garantiti dal fu Statuto dei lavoratori, ora siamo solo merce anche noi, dunque frustrazioni a go go...e certe distrazioni ci stanno tutte e, non solo il " tradimento", hai notato quanti hanno dipendenze dal gioco? dall' alcool, dalla cocaina? da psicofarmaci?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente, il lavoro... questo nostro lavorare non nobilita l'uomo.
      Hai espresso esattamente il mio pensiero.... dai raporti di coppia al bisogno generale di evadere (spesso in modo eccessivo).

      Elimina
  2. Il tradimento esisteva anche quando non c'era questa società... quindi (perchè ti voglio bene) ti risparmio la filippica :P

    Tanto sai come la penso sul "tradimento" che non riguarda solo le coppie ma proprio il significato di questa parola nei rapporti personali, qualsiasi essi siano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In altri luoghi io stesso ho detto che probabilmente il tradimento esiste da quando esiste l'uomo (per questo alla domanda iniziale ho aggiunto 'naturale' che nel post originale non avevo messo).

      Elimina
    2. In ogni caso, il mio pensiero si riassume "Si poliamorosi, no ai traditori"

      Mica ho detto che è facile :P

      Elimina
  3. A me MI piace questa riflessione.
    Mi piace molto.
    Ma fammici pensare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....quando hai tempo per pensare ... è già una gran cosa :)
      Anche se tu fai un lavoro particolare (particolarmente bello a mio vedere.... anche se richiede oltre che le capacità come qualsiasi lavoro, anche una sorta di vocazione)

      Elimina
    2. Una mamma da poco mi ha detto...che in fondo 900 euro al mese non sono malissimo... Perchè noi insegnanti, siamo un po' missionari.
      Puoi immaginare la mia reazione... :P

      Elimina
    3. Si... missionari per la 'vocazione' ...ma non scemi :)

      Elimina
  4. Non lo reputo un problema, ma una incomprensione tra entità che si incontrano.

    Viva l'amour libero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà non è tanto il "problema", quanto il perchè si verifica il "non problema" ;)

      Elimina
  5. Ha ragione diamanta. La società di oggi non c'entra nulla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi è un problema individuale/naturale?

      Elimina
    2. è l'indole... ma io comprendo che ci son persone non portate alla monogania, ma quello che non accetto è il nascondere. Sei così, sei "poliamoroso" dillo, troverai persone come te e basta ingannare chi non lo è. Tutto qua :)

      Eppure... no la maggior parte vuol tradire senza esser tradito, non son poliamorosi "so stronzi" maschi o femmine che siano :P

      Elimina
  6. la monogamia è un fatto puramente religioso, che ha ben poco a che vedere con la natura....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su questo sono pienamente d'accordo, ma il tradimento in realtà a poco a che fare con la monogamia o poligamia, anche un poligamo può tradire.

      Elimina
  7. Io tradisco da una vita. Per default.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quindi ormai neanche è più un tradimento :)

      Elimina
    2. La società ha un grande ruolo....

      Però Francooooooooo... Cavolo.
      Dovremmo conoscerci...potrei aiutarti a discernere... Il mio ex era come te:P

      Elimina
  8. Boh non saprei... Tutto perché hanno stabilito un "Noi" quando si fa coppia, mettendo un'ipoteca (pesante) su "io" e "tu".
    Ma davvero, sto giro potrei essere la prima a parlare, come l'ultima a sapere.
    Io sono per l'individualismo insomma e no, non dipende dal contesto sociale, dipende da me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi, in teoria se rimane ben salda anche la parte "io" e "tu", il tradimento potrebbe venir meno.

      Elimina
    2. Se l'altro (il tu) afferra sto concetto, direi proprio di sì.

      Elimina
  9. Ci sono tanti motivi per tradire. Che in realtà sono motivi inesistenti. C'è chi dice di aver tradito per noia.
    Falso. Per noia guardi un film o leggi un libro.
    Chi dice di aver tradito per sbaglio, ma ti pare?Chi per divertimento, e così via.
    La verità è che il tradimento avviene, in ogni forma possibile, perché non si rispetta la persona che si sta tradendo. Quanto costa fare la cosa giusta?Il più delle volte troppo, quindi meglio la scorciatoia: tradire, per assurdo, magari con la speranza che sia l'altro a trovare la soluzione migliore e definitiva.
    Il tradimento esiste perché per la verità ci vuole coraggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo sia solo una questione di "verità". Sicuramente è un atto che si sceglie di fare (il fatto del condizionamento esterno è solo un'attenuente non una giustificazione) ei motivi per tradire sono..... innumerevoli.

      Elimina
  10. io credo che chi tradisce in verità non stia davvero bene con il proprio partner, tutto sommato non mi sento di escludere che la società sia priva di responsabilità nell'innescare certe situazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente il tradimento ha come principale causa il non più funzionamento di una relazione.... poi la società aiuta molto ad 'eseguirlo'.

      Elimina